Un escursionista ha perso la vita mentre si trovava sulle Alpi Apuane, nel territorio di Lucca, nella località di Vagli Sotto. L’uomo è precipitato a valle mentre si trovava su delle placche rocciose nella parte finale del canale di San Viano, sul Roccandagia. Con lui la compagna, che è stata recuperata durante le lunghe operazioni di soccorso.

Le dinamiche dell’incidente, avvenuto domenica, non sono ancora chiare. I due escursionisti volevano raggiungere la vetta della Roccandagia ma avrebbero intrapreso una traccia che li avrebbe portati sulla destra orografica dell’uscita del canale, su un terreno molto impervio e ripido. Da qui l’incidente, fatale per l’uomo. L’allarme ai soccorsi è scattato dopo le 13.30.

La squadra del Soccorso alpino e speleologico della Toscana ha impiegato molto tempo per soccorrere la donna. Non è stato possibile, infatti, l’intervento dell’elisoccorso Pegaso a causa delle condizioni altalenanti del meteo e del terreno definito “particolarmente infido” dai soccorritori. L’impossibilità di far intervenire l’elisoccorso, per le condizioni meteo, e le condizioni del terreno definite “particolarmente infide”, non hanno agevolato i soccorsi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Funivia del Faito ferma con 17 persone a bordo: passeggeri “sospesi” per un’ora per un blackout. Il gestore: “Caso raro, ora verifiche”

next
Articolo Successivo

Papa Francesco, l’ultimo bollettino: intervento di 3 ore, sta bene. La Santa Sede: “Prevista una degenza di 7 giorni”

next