“I miei figli mi prendono in giro, ma io un amore così non l’ho mai avuto, nemmeno a 18 anni”. Myrta Merlino si racconta a cuore aperto al settimanale Oggi, mostrando il suo lato più romantico e privato. La conduttrice de L’Aria Che Tira ha parlato per la prima volta della sua storia d’amore con l’ex calciatore della Juventus e della Nazionale Maro Tardelli: un legame profondo, che le ha fatto scoprire in età adulta il vero significato dell’amore. “L’amore mi ha regalato una pace che non avevo. Sono diventata sicura. Mi esprimo meglio anche nel lavoro. Avevo una maschera, ora non più… Adesso mi sono liberata“, confida Myrta Merlino.

“Ho fatto un mese e mezzo andando in onda sei giorni su sette: stavo impazzendo – ha spiegato -. Io ho bisogno di stare con Marco, di vivere Marco. Il mio lavoro conta, ma lui molto di più. Non posso rinunciarci. Stiamo male se non ci vediamo, se non stiamo vicini. I miei figli mi prendono in giro, ma io un amore così non l’ho mai avuto, nemmeno a 18 anni. Mi sono sposata giovane, dicendo “finché morte non ci separi” senza manco capire cosa significasse. Ora ho chiaro in mente che cosa significhi: Marco è questo, da cinque anni”.

Poi ha ricordato il loro primo incontro: “Uscimmo una sera a cena e dopo 48 ore lui si era trasferito a vivere a Roma. Rimasi frastornata da tanta audacia. Mi confidò che era innamorato di me da 15 anni. Mi disse persino come fossi vestita la prima volta che mi vide e mi confidò che non si era mai fatto avanti perché ero sposata. Lui è un uomo perbene. L’avesse fatto avremmo passato più tempo insieme, questo è il mio grande rimpianto. Anche se forse non era il momento per me”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stasera la Superluna “di fragola: perché si chiama così e a che ora vederla

next
Articolo Successivo

Sabrina Ghio dal letto di ospedale: “Aspetto il mio turno per essere operata e voi fate commenti stupidi e superficiali”

next