Il francese Johann Zarco ha conquistato sulla pista del Sachsenring, in Germania, la sua sesta pole position in stagione, chiudendo il suo giro veloce in 1:20.236. Partirà domenica davanti al connazionale Fabio Quartararo e allo spagnolo Aleix Espargaro. Zarco, appena dopo aver fatto segnare il suo giro da pole, ha continuato a spingere la sua Ducati, finendo per perderne il controllo e cadere. Fortunatamente il pilota francese si è subito rimesso in piedi tornando ai box sulle sue gambe, senza quindi nessuna conseguenza. “Sono felicissimo – commenta Zarco alla fine della sessione di qualifiche ai microfoni di Sky Sport -, abbiamo lavorato bene con il team, abbiamo fatto progressi importanti. Quando la gomma cala in gara faccio fatica, ma partire dalla pole sarà un vantaggio. La caduta? Ho piegato troppo alla curva 5, per fortuna non mi sono fatto niente, sto bene“.

Quartararo, su Yamaha, ha ammesso di aver faticato per riuscire a concludere il giro secco: “Ma il mio obiettivo – dice – era centrare la prima fila: ci sono riuscito, per la gara ci siamo anche noi”. Espargaro riporta l’Aprilia in prima fila dopo più di 20 anni (l’ultima volta era stato a Philipp Island nel 2000 con Jeremy McWilliams). “E’ vero che è solo il sabato, ma dobbiamo essere felici per questo risultato, soprattutto per il lavoro che stanno facendo le persone che si impegnano in Aprilia dietro le quinte. Adesso spero di poter lottare in gara con i più veloci“, il commento dello spagnolo.

Quarto crono per la Ducati di Jack Miller davanti alla Honda di Marc Marquez. A chiudere la top ten Oliveira, Martin, Pol Espargaro, Nakagami e Francesco Bagnaia, primo degli italiani che escono delusi dalle qualifiche sulla pista tedesca. Valentino Rossi scatterà solo 16esimo, dietro a Enea Bastianini e anche al fratello minore Luca Marini, 14esimo. Va ancora peggio per Franco Morbidelli, solo 18esimo davanti a Danilo Petrucci. Molto attardati anche il campione del mondo Joan Mir (17esimo) e Maverick Vinales addirittura penultimo, davanti solamente a Lorenzo Savadori.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Valentino Rossi “si ritira già a metà stagione”: lo scenario raccontato dalla stampa spagnola

next
Articolo Successivo

MotoGp, oggi il Gran Premio di Germania al Sachsenring: orari e diretta tv (Sky, Tv8 e Dazn)

next