È in gravi condizioni una bambina di 3 anni caduta nel fiume Adda a Lodi, al confine con Montanaso Lombardo, nella zona Belgiardino. L’area è frequentata soprattutto da escursionisti della zona che nel fine settimana visitano a piedi o in bicicletta il lungofiume.

A notare la bimba in difficoltà mentre cercava di rimanere a galla sono state due persone che si sono subito tuffate per portarla in salvo, mentre altri passanti hanno chiamato i soccorsi. La presenza di correnti e mulinelli ha reso però più complicate le operazioni di salvataggio della piccola. I sanitari, arrivati sul posto, hanno soccorso la bimba che è stata trasportata con l’elisoccorso all’ospedale Giovanni XXIII di Bergamo e hanno medicato un ragazzo di 21 anni che si è gettato nell’Adda per salvarla.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, i dati: 5.753 nuovi casi e 93 morti. Per la prima volta da ottobre meno di 100 decessi. Il confronto settimanale: 18mila contagi in meno

next
Articolo Successivo

Valle d’Aosta, sono in salvo i cinque giovani escursionisti dati per dispersi in Valpelline

next