Il Gran Premio di Formula 1 di Barcellona in Spagna si è concluso con la vittoria di Lewis Hamilton. Il pilota inglese su Mercedes è arrivato avanti all’olandese Max Vertsappen e al compagno di squadra Valtteri Bottas, che chiude il podio ancora una volta a trazione britannica. Per il campione del mondo si tratta del terzo successo in quattro gare stagionali. La Ferrari di Charles Leclerc ha tagliato il traguardo al quarto posto, seguita dalla Red Bull di Sergio Perez. Sesto Daniel Ricciardo su McClaren e solo settimo l’altro ferrarista Carlos Sainz.
Lewis Hamilton conquista la vittoria numero 98 in carriera, allungando ancora in classifica su Max Verstappen, suo suo rivale designato per questa stagione. Al momento, l’olandese della Red Bull è distante 14 punti. Racchiusa in 7 punti la lotta per il terzo posto, con Valtteri Bottas a 47, Lando Norris 41 e Charles Leclerc 40. Grazie a questo quarto e settimo posto, la Ferrari accorcia nel mondiale Costruttori, con la McLaren terza che torna soli 4 punti.Una gara, quella di Hamilton, giocata all’inseguimento di Verstappen, superato grazie all’ausilio del Drs a soli sette giri dalla fine. Con una partenza strepitosa, l’olandese, giunto al 100° Gran premio a bordo della Red Bull, riesce subito a prendere la prima posizione, beffando Hamilton, e non perde la lucidità nemmeno quando i suoi meccanici sbagliano il suo pit stop. Errore che agevola la Mercedes che procede con la sua strategia. Hamilton prima supera con facilità il compagno di squadra Valtteri Bottas e poi infila una serie di giri da qualifica che gli consentono di recuperare il distacco nei confronti della Red Bull e poi di passarlo al 60esimo giro, andando a prendersi il comando della gara.

Hamilton arriva così alla vittoria numero 98 in Formula 1, dopo 169 podi in carriera. Per la Mercedes, sono 7 vittorie su 8 a Barcellona nell’era della Power Unit. Il Mondiale torna tra due settimane con il GP di Monaco.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

F1, oggi il Gran premio di Spagna: gli orari e la diretta tv (Sky e TV8)

next
Articolo Successivo

F1, cancellato il Gp di Turchia “causa restrizioni Covid”. Istanbul perde anche i motori dopo la finale di Champions League

next