“Una vicenda indicibile e inconcepibile. Sono immagini che si stenta a pensare che siano reali”. E’ il commento del presidente della Repubblica Sergio Mattarella riportato dal Messaggero alla brutale aggressione a una bambina disabile di 12 anni a Roma da parte di 4 sue coetanee. Il pestaggio è avvenuto in un parco al Nuovo Salario di Roma il 2 aprile e alcuni dei testimoni avevano anche registrato un video pubblicato sui social si vede la 12enne circondata e picchiata, ma si sentono anche risate e urla di incitamento. Come riporta il quotidiano romano, il capo dello Stato ha telefonato ai genitori della bambina per esprimere la sua solidarietà.

Il presidente della Repubblica appena 5 giorni fa aveva nominato Elena, una bambina disabile di 9 anni di Nola, alfiere della Repubblica per la sua battaglia contro chi non rispetta i disabili. La piccola, che non può utilizzare le gambe, ha denunciato in un video su Facebook la mancanza di rispetto degli altri cittadini. Nello specifico, la bambina ha parlato di come i marciapiedi siano sempre pieni di spazzatura o senza lo scivolo per il passaggio di chi è in carrozzina, o di come le auto e le moto siano spesso parcheggiate in sosta selvaggia. Il Presidente della Repubblica, affascinato dal senso civico della piccola Elena, le ha per questo conferito la nomina di alfiere della Repubblica.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Cannabis terapeutica, Walter De Benedetto festeggia a casa l’assoluzione: “I Matti delle Giuncaie” lo sorprendono con un mini-concerto

next
Articolo Successivo

Rsa chiuse, Zampa: “Chiederò che il Cts si pronunci, ma le Regioni facciano rispettare le circolari. Icardi? Poteva farsi avanti prima”

next