Torna a crescere, anche se leggermente, il numero dei nuovi contagi di coronavirus in Italia anche a causa di un maggior numero di test effettuati nelle ultime 24 ore. Secondo i dati forniti dal ministero della Salute, sono infatti 13.884, contro le 12.074 di ieri, le persone risultate positive ai test effettuati. Il tutto, però, a fronte anche di un aumento dei tamponi processati: nelle ultime 24 ore sono stati 350.034, contro i 294.045 di ieri. Così, nonostante l’aumento dei casi, cala il tasso di positività che scende al 3,8%, lo 0,3% in meno rispetto al 4,1% di ieri. Nell’ultima giornata si sono però registrate altre 364 vittime del Covid.

È invece sopra i 20mila (20.552) il numero dei guariti e dimessi nelle ultime 24 ore. Cifra che permette di far scendere anche il numero delle persone attualmente positive nel Paese che diventano così 475.635, in calo di 7.080 rispetto a ieri. Di conseguenza, diminuisce anche la pressione sulle strutture ospedaliere. Scendono infatti di 75 unità i letti occupati nelle terapie intensive italiane, con il totale che ora è di 3.076 pazienti e le entrate giornaliere che si fermano a 155, contro le 182 di ieri. Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 22.784 persone, in calo di 471 nelle ultime 24 ore. Infine, in isolamento domiciliare si trovano 449.775 persone (-6.534).

Se si analizzano i dati regione per regione, si nota che quella più colpita rimane la Lombardia, con 2.095 contagi giornalieri. Dietro di lei la Campania, con 1.881, la Sicilia, con 1.288, il Lazio, con 1.161, e la Puglia, con 1.141.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Sono stagista a Palazzo Chigi, io vi rovino”: 25enne fermata durante il coprifuoco a Roma. Scatta la denuncia per minacce agli agenti

next
Articolo Successivo

Colleferro, domiciliari per i due ragazzi che hanno pestato un 17enne. Il giudice: “Potrebbero commettere altri reati simili”

next