L’allenatore del Manchester City, club tra i fondatori della Superliga, Pep Guardiola si schiera contro il progetto. E in conferenza stampa dichiara la sua contrarietà. “Non è sport quando non c’è relazione tra sforzo e successo, non è sport. Non è sport se non conta se perdi”, ha spiegato lo spagnolo. “Ho detto molte volte che voglio la migliore competizione possibile”. L’ho scoperto poche ore prima che uscisse il comunicato”, ha assicurato Guardiola. “Sono i responsabili di questa Superliga che devono uscire e spiegarsi. Non ho tutte le risposte”

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Superlega, restano molti punti interrogativi. E l’effetto nausea è un rischio concreto

next