Francesco Boccia dice fuori dal centrosinistra c’è il centrodestra? Io lo considero totalmente inetto. Il mio è un giudizio sulle sue capacità, non ho mica detto che è corrotto o delinquente o cattivo. Ho detto che lo considero una persona non capace“. Sono le parole di Carlo Calenda, leader di Azione e candidato sindaco di Roma, nel corso del programma pomeridiano di La7, “Tagadà”, a proposito delle dichiarazioni rese nella stessa trasmissione dal responsabile Enti Locali del Pd, Francesco Boccia, sulle future alleanze del partito.

“Ho rimosso chi è il responsabile dem Enti Locali”, ironizza inizialmente Calenda. Ma poi rincara: “Quello che ha detto Boccia è proprio il modo in cui una classe dirigente di inetti cerca di non parlare mai delle cose. L’unico modo con cui chiede il voto è quello di dire: ‘Guardate che ci sono i fascisti. Se non sei con me, sei fascista, sei di destra’.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, Cartabellotta: “Rischio ragionato? È una decisione politica, non tecnica. Se sarà un ‘liberi tutti’, da metà maggio la situazione peggiorerà”

next
Articolo Successivo

Crisanti a La7: “Non ci sono i numeri per riaprire, a differenza dell’Inghilterra. Chiediamoci quale governo abbia più rispetto per la salute”

next