Il giovane minorenne, di origine rom, era diventato l’incubo di tutti i ragazzini che transitavano nei pressi della stazione FM3 Monte Mario a Roma. I poliziotti, durante un appostamento, hanno riconosciuto il delinquente mentre stava per salire su un treno con altri ragazzi. I complici sono riusciti a fuggire approfittando del fatto che la polizia fosse impegnata a contenere la resistenza opposta dal fermato durante il controllo. Il minorenne, con precedenti per reati predatori commessi anche con false generalità, dovrà rispondere di rapina aggravata e di resistenza a pubblico ufficiale. L’imputato, infatti, è stato scarcerato nel marzo 2020 dopo aver commesso diverse rapine ai danni di coetanei, minacciandoli con una pistola.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sardegna, dalla zona bianca alla paura dei sindaci: 16 Comuni in lockdown per l’aumento dei casi di Covid. E intanto salgono i ricoveri

next
Articolo Successivo

“Sanità, corruzione in una gara pubblica da 11 milioni”: tre arresti a Pescara

next