Continua a crescere, anche se in maniera leggera, il numero di nuovi contagi giornalieri in Italia. Secondo il bollettino diffuso dal ministero della Salute, sono 25.735 le persone risultate positive nelle ultime 24 ore, contro le 24.935 di ieri e comunque circa mille in meno rispetto a venerdì scorso. Il dato di oggi si registra anche a fronte di un aumento del numero di tamponi effettuati che sono stati 364.822 contro i 353.737 di ieri. Questo ha fatto sì che il tasso di positività rimanesse sostanzialmente stabile rispetto a ieri, intorno al 7%. Scende anche il numero delle vittime che, nell’ultima giornata, ammonta a 386 contro le 423 di ieri.

Il ministero ha registrato anche 16.292 persone guarite nell’ultima giornata, un numero non ancora sufficiente a frenare l’aumento degli attualmente positivi che, anche oggi, contano 9.029 persone in più salendo a un totale di 556.539. Questo fa sì che continui a crescere il numero dei posti letto occupati negli ospedali italiani. Sono 3.364 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 31 più di ieri nel saldo tra entrate e uscite, con gli ingressi giornalieri che oggi sono stati 244, contro i 249 di ieri. Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 26.858 persone, con un incremento di 164 unità nelle ultime 24 ore. Infine, sono 526.317 quelle che si trovano attualmente in isolamento domiciliare.

Soffermandosi sui dati locali, si nota che la Lombardia rimane di gran lunga la regione più colpita d’Italia con 5.518 nuovi positivi registrati. Seguono l’Emilia-Romagna con 3.188, il Piemonte con 2.997, il Lazio con 2.188 e la Campania con 1.997.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Covid, a Viggiù crollo dei casi dopo la vaccinazione di massa. La sindaca: “Ora abbiamo 10 casi con sintomi lievi”

next
Articolo Successivo

“Ferie forzate o trasferimenti per gli operatori sanitari che non si vaccinano”: l’ordine di servizio dell’ospedale di Brindisi

next