Un uomo di 28 anni è morto a New York il fine settimana del 20 febbraio mentre preparava i fuochi d’artificio per il “party di rivelazione del genere” del figlio. Questa la notizia riportata da numerose testate internazionali, tra cui il New York Times. Negli Stati Uniti, infatti, si è soliti organizzare una vera e propria festa per rivelare ad amici e parenti il sesso del nascituro, una “moda” che si sta diffondendo anche in Italia. Proprio mentre si dedicava ai preparativi, Christopher ha perso la vita. Insieme ai fratelli stava assemblando un dispositivo per far azionare i fuochi di artificio quando all’improvviso è esploso un grosso petardo che lo ha ucciso. Durante l’esplosione è rimasto ferito anche il fratello Michael, trasportato al Garnet Medical Center di Middletown. Il fratello maggiore Peter sta bene: “L’esplosione è stata molto strana. Anzi il più strano degli incidenti che avrei mai potuto immaginare”, ha dichiarato il 34enne al New York Times. Al momento sia la Polizia di Stato che l’Unità di smaltimento degli esplosivi stanno indagando sull’accaduto. Il 28enne rimasto vittima dell’incidente “era molto emozionato all’idea di diventare padre”, ha riportato il Mirror.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

TRUMP POWER

di Furio Colombo 12€ Acquista