Il giocatore dei Brooklyn Nets, Kyrie Irving, ha comprato una casa alla famiglia di George Floyd, l’afroamericano morto a maggio 2020 a Minneapolis, dopo che un agente di polizia bianco ha premuto il ginocchio sul suo collo per quasi nove minuti. Una morte che scatenò la protesta del movimento Black Lives Matter e che impressionò anche Irving, tanto che si unì al movimento e si rifiutò di partecipare alla “bolla” di Orlando, un autoisolamento al termine del campionato Nba che secondo il giocatore avrebbe tolto agli sportivi la possibilità di parlare dell’accaduto e ribellarsi. A rilevare l’acquisto della casa da parte del difensore dei Brooklyn Nets è l’ex giocatore Nba, Stephen Jackson, molto amico dei Floyd, che quest’estate si sarebbe preso la responsabilità di vegliare sulla figlia di George, Gianna: “Sta ricevendo così tanto amore, non solo da noi, ma da persone in tutto il mondo che stanno mostrando il loro sostegno”, ha spiegato Jackson, “Kyrie Irving ha comprato loro una casa. Il manager di Lil Wayne gli ha comprato una Mercedes, e Barbra Streisand ha dato loro delle azioni della Disney“.

Il Fatto Internazionale - Le notizie internazionali dalle principali capitali e il dossier di Mediapart

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Record di vittime in Regno Unito: oltre 1.600. Germania, verso lockdown prolungato al 14 febbraio. In Israele fino al 31 gennaio

next
Articolo Successivo

Dal freddo polare con Reagan a Johnson sull’aereo con Jaqueline sporca di sangue: i giuramenti da ricordare dei presidenti Usa

next