“Qualcuno ha detto che non ho citato il Sud nel mio intervento. Spesso questo governo viene accusato di essere troppo meridionalista, il Sud è in cima alle priorità dell’agenda di governo, non per una scelta ideologica ma perché il divario è tale che se l’Italia non è riuscita ad esprimere l’adeguato potenziale di crescita dell’economia, questo è dovuto al fatto che il Sud non riesce a correre. Dobbiamo far correre il Sud, solo così potrà correre il Nord e il resto dell’Italia”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel corso della replica a Montecitorio in un passaggio dedicato dall’impegno del governo per il rilancio del Meridione.

Un tema che ha notato il presidente del Consiglio mentre parlava, che forse non interessava alcuni deputati, subito richiamati dal premier: “forse non vi interessa il Sud ma ci sono dei cittadini a casa che sono interessati. Secondo alcune stime il 50% degli investimenti del Recovery sono risorse per il Sud se consideriamo anche i progetti trasversali”, ha concluso Conte.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili