Infantry Squad Vehicle (ISV), il nuovo veicolo fuoristrada dell’esercito statunitense per il trasporto della fanteria (fino a 9 operatori), verrà realizzato da Gm Defense, una sussidiaria di General Motors che si è aggiudicata una commessa da 2.000 esemplari al prezzo di 214,3 milioni di dollari. Il mezzo è basato sul pick-up Chevrolet Colorado ZR2 2020, cui gran parte della componentistica (90%) è stata utilizzata nela costruzione del mezzo militare. In più, grazie all’esperienza della Hendrick Motorsports nella auto da corsa, l’ISV può contare su un esoscheletro in acciaio al cromo-molibdeno, che comprende anche il sistema Rollover Protection System (ROPS) che evita danni ai soldati anche in caso di ribaltamento. Ciò nonostante, si tratta di un mezzo molto leggero: può essere essere caricato con l’imbracatura da un elicottero UH-60 Blackhawk e trova alloggiamento anche all’interno di un CH-47 Chinook. Il cuore dell’ISV, e questa è la chicca, è un motore 2.8 turbodiesel da 186 cavalli, sviluppato dalla Gm Powertrain di Torino, quando questa apparteneva ancora alla General Motors.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Volkswagen, ecco il robot mobile che ricarica le auto elettriche – VIDEO

next
Articolo Successivo

Bentley, nella fabbrica di Crewe installate case e rifugi per pipistrelli e cinciallegre

next