“Voi prendete questo Senato come lo stadio, come il bar. Questa è la Camera alta del Paese, che meriterebbe buona educazione e rispetto istituzionale”. Emma Bonino ha perso la pazienza, poco prima del voto sul dl Sicurezza, nei confronti dei colleghi della Lega. “Si rivolga a me”, l’ha interrotta la presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati. Critiche, da parte dell’esponente dei Radicali, anche nei confronti del governo, responsabile di ricorrere troppo spesso, secondo Bonino, del voto di fiducia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

L’ironia di De Luca: “Non uscite sennò incontrate Salvini. Restrizioni di Natale? Non ci ho capito nulla, qui ci protegge la Madonna di Pompei”

next
Articolo Successivo

“Non c’è più fiducia tra maggioranza e Conte”. Italia Viva tira di nuovo in ballo gli altri partiti, ma il Pd: “Parli per il suo 2% di elettori”

next