“Sono sereno e orgoglioso di quanto fatto”. Sono le prime parole di Matteo Salvini all’ingresso dell’aula bunker del penitenziario di Catania-Bicocca per il processo Gregoretti, in cui l’ex ministro è accusato di sequestro di persona. Insieme a lui l’avvocata Giulia Bongiorno. Poco prima l’arrivo degli ex ministri Toninelli e Trenta. “Oggi interverrò in aula – annuncia Salvini ai giornalisti – riportando alcuni dati del mio ministero. Abbiamo protetto un Paese a differenza di quanto avvenuto dopo. Vivere in Italia è un diritto che ritiene il rispetto di alcune regole, mi dispiace solo di impegnare il tempo di giudici e agenti in un’aula che di solito ospita processi di mafia”.

Durante l’udienza di oggi, inoltre, verrà acquisito un video risalente al 2019, in cui il presidente del Consiglio Giuseppe Conte avrebbe sottolineato la linea del governo Lega-Movimento 5 stelle, cioè quella di dare priorità ai ricollocamenti e poi agli sbarchi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Piazza Fontana, Mattarella: ‘Tappa della strategia della tensione di matrice neofascista. Unità popolo determinante contro eversione’

next
Articolo Successivo

Recovery, Zingaretti all’assemblea del Pd: “Dobbiamo avere consapevolezza del passaggio storico, ricostruire un’altra Italia”

next