Un post su Instagram, ‘Per sempre’ e un cuore. Federica Cappelletti, la moglie di Paolo Rossi, ha annunciato così la morte del marito, l’eroe dei Mondiali di Spagna ’82, scomparso all’età di 64 anni. Su Facebook ha scritto il suo messaggio d’addio: “Non ci sarà mai nessuno come te, unico, speciale, dopo te il niente assoluto…”. Nel post si vede l’ex calciatore, di spalle, camminare con al suo fianco le due figlie. Con una dichiarazione, anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha voluto ricordare il capocannoniere del Mundial: “Sono dolorosamente colpito dalla prematura scomparsa di Paolo Rossi, indimenticabile protagonista dell’Italia campione del mondo di calcio nel 1982 e sempre seguito con affetto da tutti coloro che amano lo sport. Ricordando il suo garbo e la sua umanità esprimo ai suoi familiari cordoglio e vicinanza”, ha scritto il capo dello Stato.

“Nell’estate del 1982 con i suoi gol ha regalato un sogno a intere generazioni. È stato il simbolo di una Nazionale e di un’Italia, unita e tenace, capace di battere avversari di enorme caratura. Addio a Paolo Rossi, indimenticabile campione. L’Italia ti ricorderà con affetto”, scrive su Twitter il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte. “Paolo Rossi ci ha fatto sentire orgogliosi di essere italiani, è stato l’eroe di tutti noi. La Serie A piange un immortale del nostro calcio, amato dal mondo intero. Mando un sentito abbraccio e le condoglianze della Lega Serie A a tutta la sua famiglia”, ha commentato Paolo Dal Pino, presidente della Lega Serie A.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Addio Paolo Rossi, simbolo del Mondiale 1982. Il racconto di quell’impresa in 10 immagini

next
Articolo Successivo

Paolo Rossi raccontato attraverso i suoi gol al Mundial dell’82: così una storia personale è diventata la storia di tutto un popolo

next