“Sono orgoglioso di te, che hai battuto il mio record. Vorrei che avessi anche una squadra che mi superi, così potremmo vincere un altro scudetto per la gente di Napoli”. Così con un videomessaggio, Diego Armando Maradona, morto il 25 novembre a 60 anni, nel giugno del 2020 incoronava Dries Mertens “miglior marcatore” della storia del Napoli, con il record di 122 reti con la maglia azzurra. Con in mano la maglia 10 di Mertens, il Pibe de Oro si complimentava con l’attaccante belga, auspicando anche la vincita di un nuovo scudetto, dopo i due conquistati quando lui era ancora giocatore. Pronta la replica di Mertens sempre via social: “Grazie per le tue parole, forza Napoli sempre!”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La vita di Maradona in 10 scatti: Napoli, il trionfo mondiale, l’abbraccio a Bergoglio, Fidel Castro, Chavez e il “gol del secolo” all’Inghilterra

next
Articolo Successivo

Maradona, tutti sapevano che era un ‘irregolare’. Ma l’amore di Napoli è stato incondizionato

next