“Vogliamo lanciare un appello affinché ci sia una lotta alle altre cause di mortalità che possono portare ad un aumento del numero di morti ancora maggiore. La mortalità indiretta da Covid sia una priorità”, così Emanuele Capobianco direttore dell’area Salute della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa. “Il 90% dei paesi nel mondo ha riscontrato problemi nella fornitura di servizi sanitari – continua Capobianco – E questo riguarda diversi settori. Come l’immunizzazione di 80 milioni di bambini che sono a rischio”, continua Capobianco. “Per la tubercolosi si stima 1,4 milioni di persone a repentaglio, l’Hiv potrebbe uccidere 600mila persone in più e la malaria 400 mila persone in più- conclude – Le stime prevedono un raddoppio delle morti da queste malattie dovuto al Covid con una mortalità di 5 milioni di persone all’anno”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

‘Verità per Giulio Regeni’ non è solo uno striscione: spero che il sindaco di Senigallia lo capisca

next
Articolo Successivo

Veneto, Zaia replica ai medici di base dopo la polemica per le segnalazioni di chi non fa screening: “Ci ringrazino, è a loro tutela”

next