Il commissariamento della Sanità calabrese non dà pace al governo. Giuseppe Zuccatelli, fresco di nomina dopo l’addio di Saverio Cotticelli, che aveva “scoperto” in diretta tv di essere il responsabile del piano operativo Covid (ancora da scrivere), era già al centro delle polemiche per un video risalente al 27 maggio in cui il manager dice che “la mascherina non serve a un cazzo”. Domenica scorsa si è giustificato, facendo retromarcia: a una settimana di distanza invece è tornato a contestare l’uso delle mascherina. Questo è quello che ha raccontato la trasmissione di Rai 3, Titolo Quinto: in un servizio ha spiegato che Zuccatelli, rifiutandosi di concedere un intervista, ha mandato al programma il link di un articolo di ImolaOggi dal titolo “Studio Usa: Come trasformare gli asintomatici in malati? Con le mascherine”.

Il sito ImolaOggi è stato fondato da Armando Manocchia, ex consigliere comunale leghista (uscito nel 2010) e già candidato con la formazione ultracattolica “Io amo l’italia – Magdi Cristiano Allam”. L’articolo a cui fa riferimento Zuccatelli però è stato scritto da Affariitaliani.it e nella versione di ImolaOggi riporta un errore già nel titolo: non esiste infatti nessun studio Usa che correla le mascherine ai sintomi del Covid. Nell’articolo viene infatti citata un’indagine del Centers for Disease Control and Prevention americano che riporta come il 70,6% dei positivi intervistati nello studio abbia dichiarato di indossare “sempre” una mascherina. Nulla più. Nell’articolo di Affariitaliani.it, ripreso da ImolaOggi, vengono semplicemente riportate le teorie del dottor Alberto Donzelli.

Zuccatelli ha deciso, stando al servizio, di mandare questo link via Whatsapp alla trasmissione di Rai 3, Titolo Quinto, che voleva intervistarlo proprio sulle sue affermazioni del 27 maggio scorso, quando in un video diceva anche: “Per beccarti il virus, se io fossi positivo, tu devi stare con me e baciarmi per 15 minuti con la lingua in bocca, altrimenti non te lo becchi”. Dopo la nomina a commissario – e dopo essere risultato positivo al Covid – Zuccatelli aveva ritratto parlando di “affermazioni errate, estrapolate impropriamente da una conversazione privata” e che “risalgono al primo periodo della diffusione del contagio”. “Le mascherine – diceva il neo commissario ad acta – sono parte della fondamentale strategia di contrasto al Covid 19. Quindi, invito tutti ad utilizzarle”.

Il link di ImolaOggi sembra smentire queste sue posizioni e la retromarcia, proprio mentre il governo sta valutando di puntare su Gino Strada per provare a rimettere in sesto la Sanità in Calabria. Sabato è stato organizzato un drive-in di protesta davanti alla Regione per chiedere di affidarsi al fondatore di Emergency. Zuccatelli, uomo storicamente molto vicino a Bersani ed ex candidato per Leu nel 2018, rischia il posto già a una settimana di distanza dal’addio di Saverio Cotticelli, che è stato licenziato in fretta e furia dopo aver “scoperto” in diretta su Rai3 di essere lui a dover scrivere il piano Covid per la Calabria. Anche in questo caso protagonista la trasmissione Titolo Quinto, a cui Cotticelli aveva appunto dichiarato di non sapere che avrebbe dovuto preparare un “piano Covid”. Salvo poi, dopo essere stato “sostituito con effetto immediato”, dire che quel giorno “non era lucido”.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Stati generali, Di Battista: “Denigrato da chi si genuflette ai padroni. Oggi vogliono che entri in un organo ancora non votato dagli iscritti”

next
Articolo Successivo

M5s, al via il dibattito pubblico agli Stati generali del Movimento. Segui la diretta tv

next