Giorgia Meloni ha scavalcato il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel gradimento degli italiani, diventando il leader preferito dal Paese. Il premier, impegnato a contrastare la nuova ondata di coronavirus, secondo gli ultimi sondaggi Emg per Agorà su Rai3, scende di un punto percentuale rispetto a una settimana fa, attestandosi al 38%, ed è così stato superato dalla leader di Fratelli d’Italia, in costante ascesa da mesi, che con il suo +1% ha toccato quota 39%. In generale, il governo per la seconda settimana consecutiva ha perso l’1% di fiducia degli elettori.

I leader: crescono Zaia e Bonaccini
Dietro a Meloni e Conte rimane stabile Matteo Salvini che, nonostante il calo di consensi rispetto al periodo della sua esperienza governativa, rimane comunque al 34%, come una settimana fa. Crescono invece il governatore del Veneto, da molti considerato l’alternativa a Salvini alla guida della Lega, Luca Zaia, che con un +2% sale al 32% dell’apprezzamento. Dietro di lui, sempre con un aumento di 2 punti percentuali, c’è il presidente della Conferenza delle Regioni, l’emiliano del Pd Stefano Bonaccini, al 27%. Dietro di lui, a un punto di distanza, il segretario Dem Nicola Zingaretti.

Intenzioni di voto: situazione stabile, Lega ancora primo partito
Stabile la situazione legata alle intenzioni di voto. La Lega perde lo 0,2% ma si conferma primo partito con il 24,8% dei consensi. Seguita ancora dal Pd, anch’esso in calo dello 0,1%, al 20%. Chi continua a prendere terreno, così come la sua leader, confermandosi saldamente terzo partito italiano è Fratelli d’Italia, che nell’ultima settimana ha guadagnato lo 0,2% attestandosi al 16,3%, seguito dal Movimento 5 Stelle, che perde ancora lo 0,2%, al 14,3%. Staccati Forza Italia (6,8%) e Italia Viva (4,3%).

Nel complesso, cala la fiducia nel governo che adesso è al 37% e per la seconda settimana consecutiva perde l’1%. Il 57% degli intervistati dichiara invece di avere poca o nessuna fiducia nell’esecutivo, mentre il 6% preferisce non rispondere.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Autostrade, De Micheli al Senato: “Dal mio arrivo radicale cambio con concessionari. Trattativa con Cdp non influisce su decisioni governo”

next
Articolo Successivo

Vaccino anti-covid, Sileri: ‘È falso che manchino piano e frigoriferi, basta con benzina su fuoco. Contagi? Presto per dire che c’è cambiamento’

next