Televisione

Stefano Bettarini: “Non ho bestemmiato. Al Grande Fratello sono stato usato come una pedina”

L'ex calciatore è stato qualificato dopo solo poche ore dall'ingresso nella Casa. Ma Alfonso Signorini conferma: "Il nostro rigore è sofferto e mai compiaciuto. Di fronte a un'affermazione blasfema, come è stata, bisogna essere fermi"

di Giulio Pasqui

Stefano Bettarini, squalificato dal “Grande Fratello Vip” per una presunta bestemmia, non ci sta. Se in un primo momento l’ex calciatore si era dimostrato comprensivo verso la scelta di squalificarlo (“Io penso che la decisione presa dal Grande Fratello sia giusta perché sono frasi da non ripetere”), ora “Betta”ha cambiato idea. “Non ho bestemmiato, non l’ho mai fatto e non lo farei mai”, scrive sui social, dove cita anche Alberto Sordi che nel film “Io e Caterina” del 1980 aveva usato la sua medesima esclamazione (“Porca ma**sca”).

L’ex calciatore è rimasto dentro la Casa di Cinecittà per sole 72 ore: venerdì è entrato, lunedì è uscito, dopo 21 giorni di quarantena. Per questa ritiene di essere stato preso in giro. Ha scritto: “Madoska l’ho sentito dire spesso, per rabbia, per gioco, come intercalare. Lo uso e l’ho usato per quello che è, una storpiatura di un’altra parola che altrimenti sarebbe blasfemo pronunciare; una parola modificata nel gergo volgare proprio per evitare la censura sociale, per non risultare offensiva e imperdonabile. Più di tutto mancava proprio quello, l’intenzione di essere irriverente e irrispettoso verso la mia religione. Trovo perciò sproporzionata la “sanzione” e, dopo 21 giorni di quarantena e 5 tamponi, mi sento preso in giro; la pedina di un gioco al rialzo…”.

Dal canto suo, Alfonso Signorini conferma la squalifica di Bettarini: “Quando il GF arriva alla sua decisione, ci arriva attraverso confronti e discussioni, che possono durare anche intere giornate. Il nostro rigore è sofferto e mai compiaciuto. Di fronte a un’affermazione blasfema, come è stata, bisogna essere fermi: i nostri concorrenti sottoscrivono un contratto dove si impegnano a sottostare a delle regole”.

Stefano Bettarini: “Non ho bestemmiato. Al Grande Fratello sono stato usato come una pedina”
Precedente
Precedente
Successivo
Successivo

Gentile lettore, la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 20 alle 9, i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 72 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e ogni utente può postare al massimo 150 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. I commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. Vi preghiamo di segnalare eventuali problemi tecnici al nostro supporto tecnico La Redazione