Alcune decine di manifestanti di estrema destra si sono radunate sabato 24 ottobre in piazza del Popolo a Roma per protestare contro il coprifuoco e le misure anti covid previste dal governo. La manifestazione, promossa da Forza Nuova, non era stata autorizzata e intorno a mezzanotte ci sono stati scontri e momenti di tensione con bombe carta, lancio di bottiglie, cassonetti spinti in mezzo alla strada e l’incendio di un motorino caduto in terra. La cariche della polizia in assetto antisommossa ha disperso e fatto allontanare i partecipanti.

Le immagini sono state condivise sui social network anche dal ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che commentando l’accaduto ha definito i manifestanti “teppistelli, piccoli uomini”. “Hanno distrutto un intero quartiere dando fuoco a cassonetti, scooter e macchine – ha scritto Di Maio – Gruppi di estrema destra organizzati per attaccare la città. Invece di fare i teppistelli col volto coperto, andatevi a fare un giro negli ospedali, chiedete ai vostri coetanei intubati come stanno, quanto soffrono. Complimentatevi con medici e infermieri, aiutate chi vi sta accanto e soprattutto abbiate rispetto delle nostre forze di polizia”.
Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Se numeri continuano a crescere non reggeremo. Chi nega venga qui a vedere cosa succede”. L’appello del medico di Varese

next
Articolo Successivo

Piomba con l’auto in una piazzetta a Genova e travolge un gruppo di ragazzi: due giovani gravissime. Rintracciato grazie alla targa

next