La strategia messa in campo nella lotta alla pandemia “sia rivolta a colmare divari e ridurre diseguaglianze sempre più inaccettabili e onerose”. Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel suo messaggio di saluto rivolto al presidente della Confederazione nazionale dell’artigianato e della Piccola e media impresa, Daniele Vaccarino, nel giorno dell’assemblea della Cna. “Abbiamo fiducia nella nostra capacità di affrontare questo momento cruciale con scelte e comportamenti che consentano di puntare alla ripresa della crescita, contenendo i contagi ed evitando costi ancor più elevati per la società intera e ciascuno di noi”, scrive il capo dello Stato.

“Rivolgo un cordiale saluto a tutti i partecipanti all’Assemblea della Cna che si tiene in presenza di una crisi molto dura, che colpisce comparti e lavoratori, taluni in modo più grave come avviene per le piccole imprese”, è l’incipit del messaggio di Mattarella. “Un periodo di straordinaria difficoltà che va affrontato con il necessario sostegno da parte delle Autorità Pubbliche: servono politiche condivise – col contributo di parti sociali e territori – per una strategia che, mentre affronta la pandemia e le difficoltà conseguenti, sia rivolta a colmare divari e ridurre diseguaglianze sempre più inaccettabili e onerose”, scrive il presidente della Repubblica.

“Uno sforzo straordinario in termini di investimenti e formazione deve guidare le trasformazioni necessarie, aiutando le imprese a riprogettare filiere e modalità produttive e le persone ad acquisire competenze, capitale sociale indispensabile per costruire il futuro”, chiede Mattarella nel suo messaggio. “L’Unione europea, che ha dimostrato di saper cogliere la delicatezza della situazione, ha messo a disposizione strumenti che permettono di mobilitare risorse ingenti”, aggiunge il presidente della Repubblica, facendo riferimento alle risorse che arriveranno con il Recovery Fund. “È una opportunità che va colta per ammodernare il Paese”, afferma il Capo dello Stato.

Memoriale Coronavirus

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La bozza del nuovo dpcm: bar e ristoranti chiusi dalle 18 e per tutta la domenica. Stop a palestre e piscine. Sconsigliati gli spostamenti

next
Articolo Successivo

Conte agli artigiani: “Consapevoli che alcune misure non sono state tempestive. Lavoriamo a ristori efficaci e rapidi per chi è in difficoltà”

next