“Le attività scolastiche continueranno in presenza“, così il premier Giuseppe Conte durante l’informativa alla Camera sulle misure adottate domenica scorsa per fronteggiare l’emergenza Covid-19. “Solo per le scuole secondarie di secondo grado sono previste modalità ancora più flessibili di organizzazione dell’attività didattica – e la ministra Azzolina vigilerà perché questo avvenga – che contemplano ingressi degli studenti scaglionati, a partire dalle 9, con possibilità di ricorrere anche ai turni pomeridiani”, ha continuato il presidente del Consiglio.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Aiuti e meno tasse per chi ha cani e gatti, ora l’Emilia Romagna solleciterà il governo

next
Articolo Successivo

Multe a chi segnala falsi assembramenti: l’ordinanza del sindaco-deputato della Lega

next