Polemica rovente a “Non è l’arena” (La7) tra il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri e lo scrittore Diego Fusaro sul nuovo dpcm del governo e sull’obbligo della mascherina.
Fusaro paragona la mascherina alla camicia nera del Ventennio e parla di ‘regime terapeutico’ autoritario: “Tutte le misure emergenziali che vengono proposte come misure mediche sono sempre in pari tempo anche misure politiche. Si va dal lockdown al divieto di assembramento. Non dimentichiamo che il regime fascista in Italia poneva in essere il divieto di assembramento, dicendo come ratio: se c’è l’assembramento, ci possono essere le contestazioni del regime”.

Al filosofo ribatte prima il giornalista Alessandro Cecchi Paone, che lo definisce ‘pessimo storico’, poi Sileri che replica: “Io credo che il ragazzo si farà nel tempo, perché è molto giovane”.
Fusaro insorge: “Classica frase da anziano che usano i cafoni“.
“Io infatti sono anziano – continua Sileri che mostra la sua mascherina – Questa salva la vita. Questa la portano i nostri infermieri negli ospedali. Questa la portano i chirurghi quando ti operano. Il fascismo è un’altra cosa. Oggi ‘assembramento’ significa la possibilità di diffondere il virus a qualcuno vicino a te. Non ha nulla a che fare con la politica. Significa al massimo ‘politica sanitaria’. Quelle cose che tu hai detto sono follia. Perdonami se ti critico”.

Fusaro contesta l’uso del ‘tu’ da parte del viceministro: “Si potrebbe usare anche il ‘lei’ per rispetto. Capisco che lei è un politico e possa usare questo tono, ma io do sempre del ‘lei’ al mio interlocutore per educazione”.
“Ma guarda che puoi darmi del ‘tu’ – prosegue Sileri – Io mi faccio dare del ‘tu’ da tutti, puoi darmelo anche tu”.
Fusaro controbatte: “Lo ha scritto anche il filosofo Giorgio Agamben, non so se lo conosce”.
“Ma guarda, per favore – commenta Sileri – Io, se fossi in te, leggerei qualche libro di medicina per capire un po’ di salute pubblica“.
“Lei legga un po’ di filosofia, allora – ribatte Fusaro – Ci leggiamo a vicenda”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La7, avvocato di Buzzi a Giletti: “Ma lei non voleva fare il sindaco di Roma?”. “Dopo stasera i miei dubbi si stanno amplificando”

next
Articolo Successivo

Vaccini antinfluenzali, lite Merlino-Salvini su La7: “In Lombardia siete in ritardo”. “Non diciamo fesserie”. Poi saluta e se ne va

next