“Siamo contro la dittatura sanitaria che è parte e strumento di una dittatura più grande”. La piazza di Roma è scatenatissima, ci sono opinioni per tutti i gusti, dal complottismo più spinto alle teorie da bar. C’è chi si rifà apertamente QAnon e chi scomoda addirittura Antonio Gramsci. Tutti hanno un’idea chiara: il Coronavirus e la pandemia sono una gigantesca montatura. A quale pro? “Per controllarci” o per “arricchire le case farmaceutiche”, tutti concordi nell’affermare che si tratta di una “normale influenza”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

La prima multata senza mascherina è una signora di 80 anni a Castelfranco. Lei si giustifica: “L’ho spostata solo per bere il caffè”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, la denuncia di Ferruccio Sansa: “Fantascienza il tracciamento con Immuni, malati a casa abbandonati a se stessi”

next