Nicola Zingaretti, il segretario del Pd in Toscana per la campagna elettorale, punta al voto anti-fascista: “Ho incontrato gli avversari della Lega a Pisa e gli ho detto ‘Vinca il migliore’, tanto lo so che i migliori siamo noi”, dice dal palco di Pistoia. E poi aggiunge: “La democrazia esiste perché c’è chi è morto per darla, e io vi dico ‘fermatevi‘ perché non può vincere in Toscana chi candida persone che dicono ‘boia chi molla’ non può esistere la cultura neofascista”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Regionali 2020 – La Lega ci prova, la Toscana fa i conti con la storia. Giani il “troppo tranquillo”, Ceccardi fa la moderata. Livorno e non solo: Zingaretti e Salvini a caccia dell’ultimo voto sulla costa

next
Articolo Successivo

Recovery Fund, Landini: “Il governo ci deve convocare. Referendum? La Cigil non dà indicazioni di voto”

next