“Dobbiamo andare a votare e mantenere alta l’affluenza. Perché se non otteniamo un buon risultato, a Roma ridono. E a noi non piace vedere ridere quelli lì…“. Se Matteo Salvini ha fortemente limitato la narrazione che contrappone il Nord Italia allo Stato centrale, Luca Zaia, in comizio a Cittadella in vista delle elezioni regionali del 20 e 21 settembre, spinge così i suoi elettori a recarsi alle urne. “Facciamo tremare Roma”, dice dal palco ai suoi.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Arturo Lorenzoni, dimesso dall’ospedale il candidato del centrosinistra in Veneto: dovrà stare ancora in isolamento per il Covid

next
Articolo Successivo

Berlusconi: “Ho pensato di morire, ho temuto di non farcela. Le frasi di Zangrillo sul virus? Con me non ha sottovalutato i sintomi”

next