Arriverà con l’autunno nelle concessionarie italiane la rinnovata A3 Sportback di Audi, nella versione g-tron s tronic con alimentazione a metano. La compatta della casa di Ingolstadt arricchisce la gamma di motorizzazioni con un 1.5 TFSI da 131 Cv di potenza che promette consumi ancora più controllati ed emissioni inquinanti più basse rispetto alla generazione precedente della berlina compatta.

L’alimentazione a gas naturale in dotazione sulla nuova A3, infatti, grazie a specifici accorgimenti tecnici che hanno riguardato il sistema di sovralimentazione e il ciclo di combustione, ora promette il 6% di consumi ed emissioni (ora tra 108-116 g/km) in meno.

Il 1.5 TFSI da 131 Cv, con cambio automatico doppia frizione a 7 rapporti, ha una coppia motrice di 200 Nm, fa lo 0-100 km/h in 9,7 secondi e raggiunge una velocità massima di 211 km/h: soprattutto, però, il motore ha un’autonomia a metano dichiarata di 445 km calcolata nel ciclo Wltp, garantiti da 3 serbatoi che complessivamente raggiungono una capienza di circa 18 kg.

Un serbatoio, quello in acciaio, si trova davanti all’altro della benzina, mentre i due principali sono posti all’altezza del bagagliaio; questi pesano “poco”, 26 kg a testa: comunque circa la metà rispetto ai serbatoi tradizionali, grazie al materiale ottenuto da fibre composite. Il rivestimento esterno, poi, è dato da poliuretano misto a fibra di carbonio, a sua volta ricoperto da uno strato di poliuretano misto a fibra di vetro; proprio questo secondo strato indica il livello di integrità del serbatoio, che si tinge di bianco se questo ha subito delle lesioni. Nel momento in cui l’autonomia a metano si esaurisce interviene l’alimentazione a benzina, con un serbatoio da 9 litri di capienza.

Quanto a estetica ed equipaggiamenti interni, la A3 Sportsback g-tron ha tutto quello che è già presente sulle altre versioni della gamma. Stesso livello di digitalizzazione di serie dell’abitacolo (connessione car-to-x. cruscotto digitale da 10,25 pollici, radio dab+, touchscreen a colori da 10 pollici, chiamata d’emergenza e cruise control) e stessi sistemi di assistenza alla guida, con Pre Sens Front, per evitare collisioni con altri veicoli, pedoni o ciclisti, assistente agli ostacoli e mantenimento di corsia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili