“Questa vicenda finirà nel nulla come tutte le altre vicende nelle quali cercano soldi che non ci sono. No, non ho letto le carte, ma stanno cercando soldi in Svizzera, Lussemburgo, San Marino. Ma non troveranno nulla perché non c’è niente. Lascio che i giudici facciano il loro lavoro e vorrei che potessero farlo anche le insegnanti e le maestre”. Commenta così Matteo Salvini, a margine dell’incontro con le guide turistiche degli scavi di Pompei, l’arresto ai domiciliari dei tre commercialisti vicini alla Lega coinvolti nel caso della Film Commission in Lombardia.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Referendum, Floris a La7: “Voterò sì, da qualche parte bisogna iniziare. Centralità del Parlamento non è legata al numero di deputati e senatori”

next
Articolo Successivo

Grillo all’evento dell’Agenzia delle Dogane: in platea seduto accanto a Bettini, lo “stratega” del Pd. Poi a Conte e Di Maio: “Avanti così”

next