Gli Internazionali d’Italia BNL di tennis hanno un nuovo sponsor: Bmw. I modelli della casa bavarese saranno infatti le auto ufficiali, nonché partner di tutte le attività, del grande torneo che prenderà il via nella capitale il prossimo 14 settembre. La partnership tra la FIT (Federazione Italiana Tennis) e l’azienda tedesca era cominciata nel marzo scorso, con la fornitura di vetture ufficiali alla squadra italiana in occasione degli incontri di qualificazione alla Davis Cup by Rakuten. E continuerà anche sotto altre forme: FIT e BMW hanno infatti siglato un accordo che non guarda solo ai grandi eventi di cui la Federazione Italiana Tennis è detentrice di diritti oppure organizzatrice, ma anche all’attività di base. La casa bavarese diventa infatti Official Car della FIT e dunque dell’attività dei suoi responsabili e dei suoi insegnanti. L’obiettivo è quello di raggiungere la maggiore diffusione possibile sul territorio dello sport della racchetta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ford Mustang Mach-E 1400, la supercar elettrica da oltre 1400 cavalli va in pista

next
Articolo Successivo

Lamborghini Aventador, sfornato a Sant’Agata Bolognese l’esemplare n° 10.000

next