“Qui si è parlato di miracolo. Ma lasciamo stare i miracoli. Ciò che è successo è che il Paese ha mostrato la parte migliore di sé. Ci sono state grande competenza, grande energia, grande solidarietà. Non ho mai visto una persona lamentarsi”. A dirlo è l’architetto e senatore a vita, Renzo Piano, padre del nuovo viadotto sul Polcevera all’inaugurazione del ponte San Giorgio. “È stato il più bel cantiere che abbia avuto in vita mia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Ponte di Genova, Renzo Piano: “È frutto di un lutto ma sarà amato. Ora è vostro, adottatelo”

next