Sono figlia di artigiani e questo lavoro è un lavoro artigiano”. Sono parole di Lorena Bianchetti che intervistata da Pierluigi Diaco a Io e Te non ha trattenuto le lacrime nel rivedere le immagini della sua carriera nel mondo dello spettacolo. Il conduttore le ha chiesto se le sia pesata l’associazione non del tutto benevola che tanti hanno sempre tra lei e il Vaticano: “Quando fu detta questa cosa mi ferì l’intenzione ovvero quello di sminuire un percorso che era stato fatto con umiltà e studio. Non permetto a nessuno di togliermi il sorriso dell’anima“, ha spiegato Lorena. Che ha anche precisato di non essere affatto una “maestrina”: “Non sono una maestrina. Sono una persona seria, onesta nel mio lavoro. Non mi piacciono le scorciatoie, voglio meritare tutto quello che ho nel bene e nel male. Sono molto rock and roll. Da piccola ero una piccola peste. Ma la prepotenza non mi piace”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: il tuo contributo è fondamentale

Il tuo sostegno ci aiuta a garantire la nostra indipendenza e ci permette di continuare a produrre un giornalismo online di qualità e aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per il nostro futuro.
Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Alpinismo, aperta una nuova via sul Pilastro Rosso del Brouillard: si chiama “Incroyable”

next
Articolo Successivo

Elisabetta Canalis: “Ho nascosto mia figlia per non esporla ai commenti. Poi lei mi ha fatto capire ‘la via di mezzo'”

next