È una delle ex attrici hard più famose del mondo nonostante abbia recitato in pochissimi film. Mia Khalifa, libanese naturalizzata statunitense, vuole cancellare questo passato ma la cosa non è affatto facile perché le case di produzione che detengono i diritti dei suoi film continuano, stando a quanto affermato da Mia, a riproporli come nuovi. Ecco che allora l’ex attrice ha chiesto ai suoi tantissimi fan di aiutarla con una petizione su Change.org per togliere i suoi film dalla rete: un milione e 700.000 firme in pochi giorni. Servirà a qualcosa? Mia, oggi 27enne, da tempo accusa il mondo del porno di essere violento e di trattare le attrici in modo intimidatorio. La donna ha inoltre subito intimidazioni anche da parte dell’Isis per i suoi film. Vorrebbe uscirne per sempre ma i suoi video non solo sono cercati sulle piattaforme free ma sono anche promossi da chi come Bangbros “li usa – parole della stessa ex attrice – facendo credere al pubblico che io sia ancora in attività”. La casa di produzione ha fatto sapere che è pronta ad accusare Khalifa di diffamazione.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

“Un collega mi lanciò una sedia perché avevo espresso un’opinione. Poi parlano di ‘troppo amore'”: la conduttrice Georgia Luzi si sfoga

next
Articolo Successivo

Federico Fashion Style: “Ho avuto mia figlia con l’inseminazione artificiale”. E racconta la patologia di cui soffre

next