Vitalizi? A livello mediatico per denigrarli si fa riferimento a Cicciolina. Bisogna ricordare che Cicciolina, nonostante abbia svolto un’attività professionale censurabile da vari punti di vista, nei 5 anni in Parlamento c’è stata tutti i giorni. E le sue presenze sono al massimo dell’indice di presenze di parlamentari in Aula. Questi sono dati che vanno rispettati. Sono dati oggettivi”. Sono le parole pronunciate nella trasmissione “Nautilus”, su Radio Cusano Tv Italia, da Maurizio Paniz, ex deputato e avvocato, il quale, citando il giornalista Marcello Sorgi, prende ad esempio l’ex pornostar Ilona Staller, già parlamentare del Partito Radicale dal 1987 al 1992.

Paniz, che ha difeso la maggior parte degli ex senatori che percepiscono il vitalizio e che hanno presentato ricorso, aggiunge: “Io mi sono mosso in difesa di uno Stato di diritto che valga per tutti, alla faccia di Villarosa, di Di Maio e di coloro che dovrebbero prima imparare a scrivere le leggi e poi a pretendere che vangano rispettate. In camera caritatis mi hanno chiamato alcuni esponenti del M5s. Ho anche parlato con molti di loro, perché ci sono persone ragionevoli, che hanno capito perfettamente che io sono dalla parte della ragione. E non solo io, ma tutti coloro che si muovono in questo modo – conclude – Alcuni del M5s mi hanno anche mandato un messaggio per dire: ‘Per fortuna che lo Stato di diritto, nonostante i proclami, rimane una garanzia della nostra nazione repubblicana’. Altrimenti vige la legge della giungla, vige la legge del più forte”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sondaggi, giugno in discesa per la Lega ma mantiene il primato. Balzo del Pd: +1% in 7 giorni. M5s-Fratelli d’Italia: prosegue il duello

next
Articolo Successivo

Berlusconi, Forza Italia scatenata alla Camera. Chiede una commissione d’inchiesta e alza gli striscioni per “verità e giustizia”: seduta sospesa

next