È in ricoverato in condizioni meno gravi del previsto il carabiniere travolto a Mordano, in provincia di Bologna da due ladri in fuga. I militari dell’Arma stanno cercando le persone che nelle prime ore di questa mattina hanno travolto un capo pattuglia di 48 anni non fermandosi all’alt. I due farebbero parte di una banda di quattro persone che, intorno alle 4, ha tentato un furto in una tabaccheria a Lugo di Romagna, nel Ravennate.

L’auto dei malviventi, un’Alfa 159, è stata intercettata dalla pattuglia e il militare investito. Ora sono ricercati per tentato omicidio. Il militare investito è stato soccorso e portato in elicottero all’ospedale Maggiore di Bologna. Ha riportato un trauma cranico, la lussazione della spalla destra e la microfrattura di una vertebra. Sono subito scattate le ricerche in tutta la zona. Non sarebbe in pericolo di vita. A chiamare il 118 per chiedere aiuto è stato il militare in servizio insieme al 48enne che ha assistito il collega fino all’arrivo dell’ambulanza.

Secondo la ricostruzione dopo la pattuglia posizionata a Mordano, tra via Lughese e via Cavallazzi, ha intimato l’alt a un’Alfa 159 che si stava avvicinando. La vettura si è fermata e due dei quattro passeggeri hanno aperto le portiere e sono fuggite per i campi. L’autista e l’uomo seduto accanto hanno ripreso la corsa, investendo il militare. Un veicolo simile, un’Alfa Romeo 159, rubata venerdì a Imola, è stata poi incendiata in via Rivani a Bologna.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Grosseto, ex agente della polizia municipale spara alla moglie e si uccide: donna in gravi condizioni

next
Articolo Successivo

Arezzo, dipendente del comune accoltellato da un collega: l’aggressore lo aveva già fatto 25 anni fa

next