Lo aveva promesso in campagna elettorale, e ora, dopo l’emergenza legata al Covid, il presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini lo ha confermato, almeno in parte. “Da settembre, fino a 14 anni, ci sarà il trasporto pubblico gratuito, e poi dal prossimo anno lo estenderemo”, è l’annuncio fatto dal governatore in conferenza stampa. L’obiettivo, spiega poi, è estenderlo “se le avremo le risorse”, a tutti gli studenti, sia quelli delle scuole superiori, e quindi fino a 19 anni, sia gli universitari. “Vogliamo premiare coloro che rinunciano al mezzo privato e utilizzano un mezzo collettivo che o non inquina, o inquina molto meno”, spiega ancora Bonaccini. L’investimento, si legge nella manovra definita dalla Giunta regionale nell’assestamento del Bilancio 2020, vale otto milioni di euro. Per gli under 14 sarà quindi possibile viaggiare gratis su bus e treni regionali.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Meloni e Salvini, la loro crociata anti-Immuni è davvero stucchevole

next
Articolo Successivo

Cannabis, Di Battista: “Volete regolamentazione? Evitate i selfie con una canna. Ricordano chi pretende diritti civili esibendosi in volgari trasgressioni durante gay pride”

next