Nuove accuse alla Regione Lombardia sulla diffusione dei dati relativi all’emergenza coronavirus. Dopo la denuncia della Fondazione Gimbe di fine maggio sui presunti “aggiustamenti dei numeri dei contagi”, oggi a contestare le modalità di comunicazione della giunta leghista è stato Giorgio Gori. “Ieri”, ha scritto il sindaco Pd di Bergamo su Twitter, “sono stati 32 i decessi per covid. Non si sa però dove, in quale provincia, perché la Regione non comunica più i dati divisi. Da quando abbiamo segnalato che i decessi reali erano molti di più di quelli ‘ufficiali’, hanno secretato i dati per provincia“. Secondo il primo cittadino dem, non vengono comunicati né i dati dei morti scorporati, né quelli dei nuovi positivi né quelli dei guariti. “Il nuovo dg della Sanità Marco Trivelli”, ha concluso, “parta da qui, dai dati e dalla trasparenza”. La Regione però contesta le frasi di Gori: “Quanto scrive il sindaco di Bergamo non corrisponde al vero ed è privo di qualsiasi fondamento“, è la replica arrivata dal Pirellone. “La diffusione dei dati verso le autorità sanitarie e verso i mezzi di informazione non è cambiata e continua a essere la stessa. Sostenere, per alimentare la polemica politica e senza alcun riscontro veritiero, che la Regione ‘secreti’ i dati non fa onore a chi rappresenta le Istituzioni”.

Intanto proprio oggi la Fondazione Gimbe ha segnalato che i tamponi continuano a calare e proprio nelle Regioni più colpite dal covid. Preso in esame il periodo compreso tra il 23 aprile e il 10 giugno, “il trend dei test totali”, si legge nel rapporto, “in consistente calo nelle ultime 2 settimane (complessivamente -12,6%)”. Il trend è crollato del 20,7% in prossimità delle riaperture del 4 maggio, per poi risalire e precipitare nuovamente del 18,1% in vista delle riaperture del 3 giugno“. Eccezion fatta per l’ultima settimana, scrivono, in cui si assiste a un lieve rialzo (+4,6%). Tra le Regioni che hanno diminuito i tamponi c’è la Lombardia (che da sola conta il 50% dei contagi) seguita da Veneto e Campania. In queste Regioni la Fondazione ha registrato un calo di oltre duemila tamponi. Al contrario, l’Emilia Romagna ha visto un balzo in avanti di oltre 5mila test in più. Aumentano anche in Friuli, Molise e in provincia di Bolzano: duemila unità in più.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

IL DISOBBEDIENTE

di Andrea Franzoso 12€ Acquista
Articolo Precedente

Roma, morta anziana 81enne: arrestata la badante, è accusata di maltrattamenti. “Ha chiamato i soccorsi un’ora dopo”

next