Tre-quattrocento persone in piazza del Popolo a Roma, al seguito dell’ex generale dei Carabinieri, Antonio Pappalardo. Manifesti e cori contro il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e contro Giuseppe Conte e il suo portavoce. “Libertà” e ‘Lira, Lira” le parole d’ordine. Norme di distanziamento e mascherine praticamente assenti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Gilet arancioni, fake news e insulti all’evento senza regole di Roma: “La pandemia è una boiata. Ricoveri per uso eccessivo di mascherine”

next
Articolo Successivo

Coronavirus, dal 3 giugno misurazione febbre sui treni Alta velocità e Intercity: vietato salire con più di 37,5° gradi

next