“Se noi votassimo oggi secondo il metodo che ella, signor ministro, ha utilizzato nella sua esperienza parlamentare nei confronti dei membri dei nostri governi passati, dovrebbe andare a casa“. Sono le parole di Matteo Renzi nella dichiarazione di voto del gruppo di Italia viva in merito alla mozione di sfiducia nei confronti del ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede. Il leader di Iv, poi, ha citato i casi di Alfano, Guidi, Boschi, Lupi, Lotti e De Vincenti.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Coronavirus, ministro Boccia: “Se una Regione è ancora ad alto rischio, dal 3 giugno non può partecipare alla mobilità interregionale”

next
Articolo Successivo

Casini parla di “ipocrisia” delle mozioni di sfiducia a Bonafede e Bonino gli urla da dietro. Poi con un gesto lo manda a quel paese

next