Nel corso del proprio intervento Pier Ferdinando Casini ha parlato di “ipocrisia”, riferendosi allamozione di sfiducia al ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, promossa da Emma Bonino. E alle parole “qui siamo al colmo dell’ipocrisia”, la senatrice di +Europa si è arrabbiata, rivolgendosi al collega con alcune parole e poi indirizzandogli il classico gesto di chi manda a quel paese il proprio interlocutore.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Renzi a Bonafede: “Noi non siamo come voi, altrimenti oggi dovrebbe dimettersi”. E cita Boschi, Alfano, Lupi e Lotti

next
Articolo Successivo

La febbre da spiaggia di Jole Santelli mi ricorda i climatizzatori della Lezzi

next