“Siete ridicoli, se non ci foste voi mia figlia starebbe meglio“. Sono queste le parole di Francesca Fumagalli ai giornalisti che le domandavano come stesse Silvia Romano in questi primi giorni a casa dopo il lungo sequestro durato diciotto mesi. La donna, uscita di casa per andare in farmacia e in panetteria non ha commentato le parole di Alessandro Pagano, deputato della Lega, che in Parlamento ha definito la giovane cooperante una “neo-terrorista”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Coronavirus, bisogna capire cos’è successo davvero nelle Rsa per la sanità del futuro

next
Articolo Successivo

Coronavirus, mascherine fantasma della Regione Lazio: l’ultimo colpo di scena. Non valida la certificazione dell’esistenza del carico

next