Facebook ha avviato oggi il roll out di una nuova versione della propria app per piattaforme Apple iOS che integra la nuova funzione “Modalità silenziosa” che consente di ridurre al minimo le distrazioni disattivando le notifiche push dell’app per un periodo di tempo liberamente impostabile dall’utente. La società ha annunciato la modifica come un aggiornamento sul suo post COVID Newsroom, descrivendolo come un modo per gli utenti di stabilire il modo in cui trascorrono il loro tempo su Facebook mentre si adattano alle nuove routine e al lavoro da casa durante la pandemia di COVID-19.

La nuova modalità è attivabile e disattivabile in base alle esigenze dell’utente, ma è anche possibile pianificarne l’esecuzione automatica in orari prestabiliti. Ad esempio, se si lavora da casa dalle 9:00 alle 17:00, sarà possibile impostare la Modalità silenziosa per l’esecuzione automatica durante la giornata lavorativa per ridurre la tentazione di perdere tempo con l’app. In ogni caso nel periodo di tempo in cui l’app è attiva, se si prova ad avviare Facebook l’app ricorderà che abbiamo deciso di limitare il tempo trascorso ad utilizzarla.

I controlli per la modalità silenziosa si trovano in una nuova sezione su Facebook in cui è possibile visualizzare altri dati riguardanti tempo trascorso sulla piattaforma di Facebook e che consente di verificare il tempo trascorso su Facebook su base giornaliera, proponendo anche altri dati tra cui un confronto tra l’utilizzo diurno e notturno e il numero di volte in cui si avvia ogni giorno l’app.

Anche Facebook riconosce dunque che è importante fare una pausa dai social media non solo per trascorrere del tempo con la famiglia o per essere produttivi, ma anche per preservare il proprio equilibrio psicofisico. Sono molti gli studi infatti in cui è stato dimostrata una vera e propria dipendenza dalle notifiche, dei social ma non solo, e un effetto negativo sull’umore, con ansia e stress che aumentano esponenzialmente. Staccare dunque di tanto in tanto è salutare. Non a caso negli ultimi anni sia Apple che Google hanno introdotto nei rispettivi sistemi operativi mobili una sezione dedicata al cosiddetto Benessere Digitale, in cui è possibile vedere le statistiche di utilizzo dello smartphone e delle singole app e impostare dei lassi di tempo in cui non si ricevono notifiche.

Per il momento la nuova funzione è disponibile solo per iOS e la sua distribuzione richiederà diverse settimane. Su Android invece la novità inizierà a essere testata a maggio, mentre la distribuzione è prevista per giugno.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

RIVOLUZIONE YOUTUBER

di Andrea Amato e Matteo Maffucci 14€ Acquista
Articolo Precedente

Corsair Dark Core RGB Pro e Pro SE, caratteristiche e immagini dei nuovi gaming mouse

next
Articolo Successivo

Samsung Galaxy A21, nuovo smartphone economico

next