Il Ministero dell’Interno, in collaborazione con l’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, ha annunciato nelle scorse ore un’importante novità per quanto riguarda l’accessibilità dei servizi digitali della Pubblica Amministrazione, Inps compresa. Grazie a una nuova app ora accedere da casa sarà ancora più semplice: basterà infatti avere una CIE (Carta d’Identità Elettronica) 3.0 col relativo PIN, mentre lo smartphone eliminerà la necessità di possedere un lettore contactless, rendendo la procedura assai più semplice e veloce. L’app è già disponibile gratuitamente per Android e a breve arriverà anche su iOS.

“La CIE 3.0 si conferma strumento per eccellenza di semplificazione del rapporto tra cittadini e pubblica amministrazione”, si legge infatti nella nota ufficiale. “In fase di emergenza nazionale, come quella in corso, la nuova modalità di identificazione semplificata, attraverso l’uso dello smartphone, permette all’utente di accedere velocemente ai principali servizi digitali della PA, tra cui quelli previdenziali, anagrafici e sanitari”.

Procedura

Prerequisiti

La procedura è abbastanza semplice. Per effettuarla è indispensabile anzitutto possedere una CIE 3.0 e il relativo PIN, composto da otto cifre, quattro ricevute al momento della presentazione della domanda e altre quattro recapitate insieme alla carta di identità elettronica; un qualsiasi smartphone Android (versioni 6.0 e successive), con chip NFC e ovviamente l’app CIE ID, scaricabile da questo link.

Configurazione dell’app CIE ID

Fatto questo bisognerà procedere alla configurazione dell’app. Per farlo è necessario avviare l’app e abilitare la CIE, cliccando su “Registra la tua carta” e quindi inserendo il PIN e poggiando la CIE sul sensore NFC dello smartphone, solitamente posto sul retro, dove dovrete mantenerla fino alla fine della procedura. In seguito l’app richiederà soltanto le ultime 4 cifre del PIN.

Accesso ai servizi online

A questo punto siete pronti per effettuare l’autenticazione d’accesso ai vari servizi digitali della Pubblica Amministrazione. Recatevi sul sito dell’ente di vostro interesse, recatevi nella sezione login e selezionate la voce “Entra con CIE”. Questo avvierà automaticamente l’app sullo smartphone e voi non dovrete far altro che inserire le ultime 4 cifre del PIN e poggiare la CIE sullo smartphone quando richiesto per effettuare il login al servizio.

Memoriale Coronavirus

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

LG TV NanoCell AI 65SM8500PLA, Smart TV 65 pollici 4K in offerta su Amazon con sconto di 150 euro

next
Articolo Successivo

Vivo V19, foto e caratteristiche tecniche del nuovo smartphone di fascia media

next