Mentre proseguono i lavori per il nuovo ponte sul Polcevera che il sindaco-commissario Marco Bucci punta a inaugurare a fine maggio, spunta una nuova grana per Autostrade per l’Italia. Nel mirino c’è la rampa elicoidale del Morandi, l’arteria – progettata anch’essa Riccardo Morandi – che immette sul viadotto il traffico proveniente da A7, A10 e A12. Dall’ispezione dell’ingegnere Placido Migliorino, l’ispettore inviato dal Mit a controllare la rete autostradale ligure, è emerso infatti che subito dopo l’ingresso dal casello di Genova Ovest l’elicoidale presenta un grado di ammaloramento e degrado “importante” e deve essere sottoposto a lavori prima che sia finito il nuovo viadotto. Il super esperto ha riscontrato carenze che allo stato attuale, se il nuovo ponte fosse già percorribile, non ne permetterebbero l’utilizzo.

La Direzione di Tronco di Genova di Aspi ha fatto sapere che “aveva avviato da diversi mesi una attività per analizzare e risolvere tutte le esigenze manutentive o di adeguamento alle vigenti normative prima dell’apertura del nuovo viadotto”. E ha sostenuto che “il successivo incontro, tutt’ora in corso presso gli uffici della Direzione di Tronco con l’analisi della documentazione progettuale già disponibile, permetterà di confermare l’ultimazione di tutte le attività con anticipo rispetto ai tempi previsti per l’apertura del nuovo ponte, pur con alcune integrazioni e miglioramenti dei progetti in fase di ultimazione che saranno prontamente recepite”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Autostrade, Conte: “Procedimento di revoca della concessione va avanti. È loro interesse fare proposta di transazione, la valuteremo”

next
Articolo Successivo

Autostrade, ad di Atlantia: “Pronti a far entrare soci terzi in Aspi, anche con la maggioranza. C’è stata poca responsabilità da parte di tutti”

next