L’esito delle elezioni in Emilia-Romagna fa scendere la pressione sui titoli di Stato italiani, in una giornata che vede però tutte le Borse europee in territorio negativo su timori per la diffusione del coronavirus in Cina. Dopo la vittoria di Stefano Bonaccini, che sembra mettere al sicuro la coalizione Pd-M5S e il governo guidato dal premier Giuseppe Conte, lo spread tra Btp e Bund tedeschi si è ristretto fino a 140 punti base, 16 punti in meno rispetto alla chiusura di venerdì scorso. In chiusura il differenziale si è assestato a 142. Il rendimento del Btp decennale è all’1,04 per cento, oltre 20 punti base in meno rispetto a venerdì, sui minimi da novembre. A gennaio il rendimento del decennale italiano si era spinto fino all’1,43%. I Btp italiani e i titoli di Stato greci sono quelli più acquistati, grazie anche al rialzo del rating di Atene da parte di Fitch.

“Ci aspettiamo che la vittoria di centro-sinistra in Emilia-Romagna contribuisca ad allentare un po’ la pressione all’interno della coalizione di governo e a sostenere l’azione del governo nei prossimi mesi”, commentano da Unicredit l’economista capo Loredana Maria Federico e la stratega del reddito fisso Chiara Cremonesi, che vedono spazio per una riduzione dello spread verso i 135-140 punti. “La vittoria di un candidato del centro-sinistra alle elezioni regionali dell’Emilia Romagna alleggerisce i rischi a breve termine, ma il livello di incertezza sul futuro politico dell’Italia rimane alto”, frenano però gli analisti di Morgan Stanley. “I risultati delle elezioni di domenica nella regione sono stati visti come un test politico chiave per la coalizione al governo del Paese: l’Emilia Romagna è stata una roccaforte della sinistra per decenni e la Lega di estrema destra aveva sperato di ottenere un risultato storico“, ricorda la banca d’investimento americana segnalando che “l’Italia terrà ulteriori elezioni regionali e locali nel secondo trimestre, mentre il rimpasto politico del Movimento Cinque Stelle potrebbe essere percepito come una fonte di incertezza“. Anche Unicredit ritiene “probabile che le tensioni politiche continuino a persistere, dal momento che probabilmente rimarranno diversi conflitti all’interno della coalizione al potere”.

Il Fatto Economico - Una selezione dei migliori articoli del Financial Times tradotti in italiano insieme al nostro inserto economico.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Davos, per la prima volta i 5 maggiori rischi per l’economia globale sono tutti legati al clima: Forum al via con Trump e Thunberg

next
Articolo Successivo

Coronavirus, la paura per l’impatto sull’economia affossa le Borse. Male il lusso e le compagnie aeree, crolla prezzo del petrolio

next