Sono le 23:58:20 e alla fine del mondo mancano solo 100 secondi. Lo segnano le lancette del Doomsday Clock, l’orologio dell’Apocalisse della rivista Bulletin of the Atomic Scientists, creato da ex fisici del Progetto Manhattan due anni dopo le bombe atomiche su Hiroshima e Nagasaki con lo scopo di allarmare sui pericoli e i rischi delle armi nucleari. Oggi il climate change e la proliferazione delle armi atomiche portano la mezzanotte dell’umanità più vicina che mai. L’autodistruzione non era mai stata così reale nemmeno nei tempi più bui della Guerra Fredda. Oggi la “fine” è 20 secondi più vicina anche rispetto ai due anni appena trascorsi, in cui c’erano “addirittura” due minuti tra noi e le estreme conseguenze delle più grandi minacce del nostro tempo. Con l’Orologio, i fisici e tutti i membri del “Bollettino” vogliono avvertire esplicitamente i cittadini e i leader del mondo che la sicurezza internazionale è sempre più a rischio rottura.

Orologio dell’Apocalisse, lancette scattano ancora in avanti. Gli scienziati: “Mancano solo 100 secondi alla fine del mondo”

AVANTI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Annabella Sciorra, il racconto dell’attrice ai giudici: “Harvey Weinstein mi ha stuprato a casa mia”

next