Non si sono comportati molto bene con me. Ho pagato io per quella scena in diretta ed ho pagato per quello che ho fatto”. In un’intervista a Libero, Salvo Veneziano si toglie qualche sassolino dalla scarpa e non risparmia frecciate nei confronto degli ex compagni al Grande Fratello Vip, Pasquale Laricchia, Sergio e Patrick, che non solo erano con lui ma hanno anche riso delle sue frasi sessiste su Elisa De Panicis, quelle che gli sono costate l’espulsione dalla casa più spiata d’Italia.

A ormai quasi due settimane di distanza da quell’episodio che ha scatenato grandi polemiche, Veneziano ha voluto mettere le cose in chiaro: “Li chiamate pure amici? Forse c’è un errore. Non c’è amicizia. C’è qualcosa che non torna in tutta la faccenda. Ve lo posso assicurare: ho sbagliato e ho pagato. Ma ho chiesto scusa. Quando siamo entrati nel centro antiviolenza nemmeno mi hanno rivolto la parola”, ha concluso il pizzaiolo con una stoccata. I diretti interessati avranno qualcosa da replicare?

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Giulia e Nicola, gli sposi ricevono 9mila euro in contanti per le nozze e non li versano il giorno dopo: multati per evasione

next
Articolo Successivo

La mummia di un sacerdote egiziano di 3000 anni fa torna a parlare

next